A Lübeck il 3° Meeting delle Associazioni Europee del Patrimonio Mondiale

A Lübeck il 3° Meeting delle Associazioni Europee del Patrimonio Mondiale

25 Agosto 2017 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Si terrà nella città anseatica di Lübeck dal 5 al 6 ottobre 2017 il 3° Meeting delle Associazioni del Patrimonio Mondiale dell’Europa, organizzato dai siti tedeschi del patrimonio mondiale Associazione, la Commissione tedesca per l’UNESCO e Lübeck & Travemünde Marketing GmbH.

La manifestazione si svolgerà presso il Hansemuseum europeo della città anseatica di Lübeck, il cui centro storico è stato iscritto all’elenco del patrimonio mondiale nel 1987.

Dopo le edizioni di Strasburgo (2015) e Segovia (2016), il meeting 2017 vuole consolidare la rete delle Associazioni del Patrimonio Mondiale Europeo attraverso la condivisione di esperienze, individuando soluzioni alle sfide poste dall’attuazione della Convenzione sul Patrimonio Mondiale. “Sosterremo così le dichiarazioni di Strasburgo e Segovia nonché la Dichiarazione di Lübeck del 2007 e affronteremo gli argomenti della protezione e della gestione dei siti transfrontalieri, il turismo sostenibile, nonché lo studio e la tutela del patrimonio mondiale. – affermano gli organizzatori  – Tenendo conto che il 2017 è l’Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo e il 2018 sarà anno europeo del patrimonio culturale, il motto del nostro incontro sarà <<Condivisione del Patrimonio Mondiale>>. Esempi di buone pratiche dai siti europei della WHL saranno i focus centrali dell’intera manifestazione.”.

L’organizzazione invita, quindi, i siti UNESCO a contribuire attivamente al confronto, inviando proposte di presentazioni sui temi di seguito indicati. I contributi proposti possono provenire da siti culturali, naturali e misti del Patrimonio Mondiale, di proprietà seriali nazionali, transfrontaliere o transnazionali.

1. Protezione e gestione del patrimonio mondiale attraverso i confini

2. Costruire sinergie fra il patrimonio mondiale e il turismo sostenibile per lo sviluppo

3. Comprendere e Comunicare i siti del Patrimonio Mondiale come luoghi europei di incontro e di apprendimento

Fonte: organizzatori