X UNESCO Youth Forum a Parigi

X UNESCO Youth Forum a Parigi

25 Ottobre 2017 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Il 24 ottobre 2014 nasceva UNESCO Giovani. A tre anni di distanza, nel quartier generale dell’UNESCO a Parigi, si svolge il X UNESCO Youth Forum, alla presenza del Direttore Generale dell’Organizzazione, Audrey Azoulay, e con la di una rappresentanza dei 300 soci del comitato italiano.

Obiettivo dello Youth Forum è promuovere il confronto e la discussione tra i giovani esperti presenti sui temi legati ai campi di intervento dell’UNESCO, individuati nel corso di una fase preparatoria nei mesi precedenti l’evento. Durante il forum, verranno identificate una serie di azioni e priorità che faranno da guida alle azioni dei giovani UNESCO per il prossimo biennio. Queste saranno ufficialmente presentate durante la 39esima Sessione della Conferenza generale dell’UNESCO.

Dal 1999, UNESCO Youth Forum si è caratterizzato per una innovativa e continua opportunità per i giovani di lavorare in dialogo costante con l’UNESCO, per influenzare e indirizzare le strategie dell’Organizzazione e presentare idee e interessi agli Stati Membri. Ogni due anni, giovani donne e uomini si riuniscono nel quartier generale UNESCO di Parigi per diverse giornate e discutono di temi rilevanti tra i campi di competenza dell’Organizzazione. Al termine del Forum, alla Conferenza Generale viene presentata una lista di suggerimenti che riflettono i bisogni più urgenti e gli interessi della gioventù contemporanea.

La due giorni – Al lavoro per due giornate, mercoledì 25 e giovedì 26 ottobre. “Youth for change”, ovvero “i giovani per il cambiamento” è lo slogan che accompagna questo appuntamento. Temi come la partecipazione dei giovani, gli spazi e i modi di intervento per un cambiamento nella società, gli ambiti che stanno oggi più a cuore ai giovani: sono argomenti intorno a cui sono chiamati a confrontarsi i giovani esperti, con l’obiettivo di stilare un documento di impegno ed esortazione rivolto ai giovani stessi per essere i primi “segnali di cambiamento” nella società.

Fonte: Unesco Giovani