Arcipelago di Revillagigedo in Messico: nuovo sito UNESCO, Natura antica

Arcipelago di Revillagigedo in Messico: nuovo sito UNESCO, Natura antica

24 Luglio 2016 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Fra i siti UNESCO appena insigniti del prezioso riconoscimento nella 40a sessione di Istanbul, l’Arcipelago di Revillagigedo in Messico potrebbe diventare una meta di vacanze indimenticabili. Si tratta infatti di quattro isole vulcaniche importantissime sia dal punta di vista geologico che per la loro biodiversità, terrestre quanto quella marina.

Nato 3,5 miliardi di anni fa grazie ad un’espansione del fondo oceanico, l’arcipelago è infatti un punto di sosta ideale per gli uccelli marini e un habitat unico per una fauna autoctona estremamente interessante.

Situato di fronte ad uno dei più piccoli Stati della costa occidentale del Messico, Colima, è poco più grande del nostro Molise. l’Arcipelago messicano si trova nell’Oceano Pacifico e a poca distanza da qui, 595 km più a Nord, ci sono le coste meridionali della penisola della Baja California.

Praticamente quasi inesistenti rispetto alla notorietà di cui godono arcipelaghi decisamente più famosi, queste quattro isole, una delle quali è uno sperone di roccia dall’aspetto insignificante, sono inserite all’interno di un’area protetta che ha permesso il proliferare di una flora pelagica così variegata da fargli guadagnare l’appellativo di ‘Mexican Galápagos’.

Le isole si chiamano Isla Benedicto, Isla Roca Partida, Isla Clarion e Isla Socorro, ed immergendosi davanti alle loro coste è possibile incontrare quanto di più maestoso la natura ha saputo creare.

Oltre ad una grande varietà di pesci di barriera, alle Revillagigedo si possono infatti vedere balene (poco frequenti), delfini tursiopi, mante giganti, squali pinna bianca, pinna grigia, dusky, squali balena, squali seta, squali tigre (poco frequenti), squali delle Galapagos, squali martello, squali punta argento, torpedini, razze grigie e moltissimo altro ancora.

Tutto ciò è stato reso possibile grazie al fatto che nel 1957 il governo messicano costruì sull’isola di Socorro una base della marina militare, proibì lo sbarco a qualsiasi persona non autorizzata e istituì una serie di norme severe per la navigazione. L’isolamento che ne derivò favorì quindi le condizioni ideali per far diventare le Revillagigedo un paradiso tranquillo ed inviolabile. Successivamente, nel 1994, sono state dichiarate Área Natural Protegida e nel 2008 Reserva de la Biosfera.

Il periodo migliore per andare a visitare queste isole è tra la fine di Ottobre e gli inizi di Giugno. Nei primi mesi di questi periodo la temperatura dell’acqua è intorno ai 27 gradi, dopodiché inizia a calare fino ai 21.