Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO e ANSA assieme: viaggiare, conoscere, amare

Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO e ANSA assieme: viaggiare, conoscere, amare

23 Settembre 2016 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Prende forma il rapporto di collaborazione fra l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO e l’ANSA, presentato in conferenza stampa stamattina al World Turism Expo in corso a  Padova.

Ad introdurre il tema Giacomo Bassi, presidente dell’Associazione. “Questa collaborazione è nata con l’intento di dare l’opportunità ai gestori e custodi dei siti UNESCO italiani di comunicare in modo forte, attraverso una voce qualificata ed incisiva, il valore di quello che fanno giorno dopo giorno. Io dico sempre che i siti UNESCO sono le tracce del cammino e della storia dell’uomo sulla terra. Faccio un esempio: in Lombardia abbiamo a poche decine di chilometri di distanza il sito dei dipinti rupestri della Val Camonica e il sito del villaggio industriale di Crespi d’Adda. In poche decine di chilometri quadrati troviamo la storia dell’umanità dagli albori alla rivoluzione industriale e tutto ciò che essa ha significato. Ecco che come Associazione pensiamo di  avere il dovere di dare un servizio al nostro paese, per cui con ANSA metteremo in campo una serie di azioni per promuovere e raccontare il patrimonio UNESCO italiano.”

Il direttore dell’ANSA, Luigo Contu, ha fatto eco alle parole di Bassi. “Il nostro lavoro ci porta spesso ad occuparci di cronaca, di situazioni complesse e spesso dolorose. Questa è un’occasione  per trattare argomenti meravigliosi e interessanti, mettendoci al servizio del Paese per comunicare meglio la cultura, l’arte e – in generale – la bellezza del nostro territorio. La priorità di comunicare la bellezza ci vede anche in attesa di sottoscrivere una convenzione con il MIUR, e fino ad ora abbiamo stretto collaborazioni con il MiBACT, l’ENIT e adesso con l’Associazione UNESCO. Lo scopo di tutto questo lavorio è poter dar spazio sia all’aspetto emozionale del viaggio e della cultura che a quello delle politiche del turismo e delle iniziative degli enti locali in materia di attrattività, eventi, proposte.
Con il portale ANSAARTE, grazie alla rete capillare di collaboratori e redazioni nelle varie regioni, riusciamo infatti a dare spazio ai siti UNESCO  e a i luoghi della bellezza, raccontandone la storia, i monumenti, e al tempo stesso aggiornare una sezione di cronaca ed eventi ad hoc per questi luoghi.”. Tutto questo è stato condensato in una app gratuita, già disponibile per qualsiasi device, che può diventare uno strumento di viaggio e scoperta alla portata di tutti.


“Che sia la volta buona? – ha commentato il sottosegretario al MiBACT, Ilaria Borletti Buitoni, intervenuta all’incontro con la stampa – In questo paese è indispensabile una strategia comune e condivisa valorizzazione turismo culturale, sostenibile e adatto alle peculiarità dei nostri territori. Il turismo è l’unica industria che non ha subito contraccolpi con la crisi economica, noi dobbiamo fare in modo da avete una strategia pronta a rientrare nel novero dei paesi più visitati ma anche più promossi.”

Un ultimo capitolo dell’incontro con la stampa è stato dedicato alla applicazione di ANSA ViaggiArt. Secondo i curatori della tecnologia, l’applicazione funzionerà come una bussola, guiderà i viaggiatori attraverso itinerari personalizzabili, metterà a sistema l’offerta turistica dei diversi territori in modo da regalare l’opportunità agli utenti di conoscere le “chicche” dei luoghi e approfittare di tradizioni, eventi, gastronomia – oltre che della cultura – da protagonisti. Multilingua, la dialogherà con gli smartphone sui quali sarà installato nella lingua impostata dall’utente.