Carlo V torna a Palazzo Besta

Carlo V torna a Palazzo Besta

6 Aprile 2022 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Il Ritratto dell’Imperatore Carlo V, attribuito a Tiziano e alla sua bottega, patrimonio delle Gallerie degli Uffizi, da ieri mattina è a Palazzo Besta, a Teglio (SO), dove è esposto nel Salone d’Onore in dialogo con il ritratto dello stesso imperatore raffigurato negli affreschi.

Hanno accolto l’arrivo dell’opera: il Sindaco di Teglio, Elio Moretti; la Direttrice regionale Musei statali della Lombardia, Emanuela Daffra; e la Direttrice del Museo Palazzo Besta, Giuseppina di Gangi. L’eccezionale prestito avviene nell’ambito del progetto “100 opere tornano a casa” voluto dal Ministro Franceschini per valorizzare il patrimonio storico artistico e archeologico italiano conservato nei depositi dei luoghi d’arte statali e per promuovere i musei del territorio.

L’assegnazione della grande tela tizianesca al Museo valtellinese avviene in rispondenza a uno dei criteri individuati dalla Direzione Generale per i Musei Statali del MiC per la movimentazione delle 100 opere, quello che prevede il deposito presso musei dove le opere “inserite nelle collezioni di destinazione, diano vita ad accostamenti interessanti e favoriscano l’apertura dei musei verso nuovi pubblici”. Ed è esattamente il caso di Palazzo Besta perché il Carlo V fiorentino qui potrà essere collocato vis à vis con il ritratto dello stesso imperatore affrescato nel Salone d’Onore del palazzo valtellinese. La valorizzazione del progetto prevede, inoltre, la collaborazione con la Rai che, attraverso Rai Doc, realizzerà un nuovo format, composto da un documentario breve e una serie di episodi in presa diretta.

 

Fonte: Ufficio Stampa e Comunicazione MiC​​