Cultural Heritage and Multilateralism: Strategies for the Protection ENG/ITA

Cultural Heritage and Multilateralism: Strategies for the Protection ENG/ITA

13 Novembre 2020 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

In November 2020, Germany’s Presidency of the Council of the European Union, the German Chairmanship of the Committee of Ministers of the Council of Europe and the 50th anniversary of the 1970 UNESCO Convention on the Means of Prohibiting and Preventing the Illicit Import, Export and Transfer of Ownership of Cultural Property November coincide. This offers a fitting opportunity to discuss the protection of cultural heritage within a broad range of multilateral partners. With the conference “Cultural Heritage and Multilateralism: Regional and International Strategies for the Protection of Cultural Heritage”, the German Federal Foreign Office would like to give the floor to all relevant partners and their exchange of views on the value of multilateralism for the protection of cultural heritage. Representatives of international organisations and experts from academia, the political sphere and civil society organisations will discuss mechanisms against trafficking in cultural property, as well as sustainable development and heritage protection, or its risk management.

Climate change, natural disasters, transnational crime and armed conflicts endanger cultural heritage around the world. UNESCO World Heritage cultural sites are threatened by rising sea levels, online trade in illegally obtained cultural property is flourishing – since these phenomena transcend national borders, they can only be tackled effectively if states, international organisations, civil society and academics engage in dialogue, coordinate their approaches and build synergies. This conference is a unique forum for multilateral cultural heritage protection issues, and welcomes all stakeholders and the interested public.

The adoption of the UNESCO 1970 Convention was a milestone in international cooperation for the protection of cultural heritage. The 50th anniversary of this key instrument, which today has 140 States Parties, is a perfect occasion to look at successes and challenges in the field of the multilateral protection of cultural property.

The three-day online Conference is hosted by the German Federal Foreign Office in partnership with UNESCO, the European Union and the Council of Europe. This will bring together high-ranking representatives from international organisations and nongovernmental organisations with renowned experts. Panels will address issues relating to combating illicit trafficking in cultural property, the protection of cultural heritage in crisis situations, sustainable heritage protection and the return of cultural property under the UNESCO 1970 Convention, and will provide an opportunity to discuss current challenges. Special attention will also be paid to the contribution collaborative protection of cultural heritage can make to effective multilateralism.

Participation – The conference will take place online via this live stream between Monday, 16 November 2020, 13.00 (CET) and Wednesday, 18 November, 17.00 (CET). Conference languages will be English and French. Simultaneous interpretation will be provided. The conference programme can be viewed HERE >>.

From: UNESCO.org

 

Nel novembre 2020, la Presidenza tedesca del Consiglio dell’Unione europea, la Presidenza tedesca del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa e il 50 ° anniversario della Convenzione UNESCO del 1970 sui mezzi per vietare e prevenire l’importazione, l’esportazione e il trasferimento illeciti di proprietà dei beni culturali novembre coincidono. Ciò offre un’opportunità adeguata per discutere la protezione del patrimonio culturale all’interno di un’ampia gamma di partner multilaterali.

Con la conferenza “Patrimonio culturale e multilateralismo: strategie regionali e internazionali per la protezione del patrimonio culturale”, il Ministero federale degli affari esteri tedesco desidera dare la parola a tutti i partner interessati e al loro scambio di opinioni sul valore del multilateralismo per la protezione del eredità culturale. Rappresentanti di organizzazioni internazionali ed esperti del mondo accademico, della sfera politica e delle organizzazioni della società civile discuteranno dei meccanismi contro il traffico di beni culturali, nonché lo sviluppo sostenibile e la protezione del patrimonio, o la sua gestione del rischio.

Il cambiamento climatico, i disastri naturali, la criminalità transnazionale e i conflitti armati mettono in pericolo il patrimonio culturale in tutto il mondo. I siti culturali del patrimonio mondiale dell’UNESCO sono minacciati dall’innalzamento del livello del mare, il commercio online di beni culturali ottenuti illegalmente è fiorente – poiché questi fenomeni trascendono i confini nazionali, possono essere affrontati efficacemente solo se gli stati, le organizzazioni internazionali, la società civile e gli accademici si impegnano nel dialogo, coordinano approcci e costruire sinergie. Questa conferenza è un forum unico per le questioni di protezione del patrimonio culturale multilaterale e accoglie tutte le parti interessate e il pubblico interessato.

L’adozione della Convenzione UNESCO del 1970 è stata una pietra miliare nella cooperazione internazionale per la protezione del patrimonio culturale. Il 50 ° anniversario di questo strumento chiave, che oggi conta 140 Stati parti, è un’occasione perfetta per guardare ai successi e alle sfide nel campo della protezione multilaterale dei beni culturali.

La conferenza online di tre giorni è ospitata dal Ministero federale degli affari esteri tedesco in collaborazione con l’UNESCO, l’Unione europea e il Consiglio d’Europa. Questo riunirà rappresentanti di alto rango di organizzazioni internazionali e organizzazioni non governative con esperti rinomati. I gruppi di esperti affronteranno questioni relative alla lotta al traffico illecito di beni culturali, alla protezione del patrimonio culturale in situazioni di crisi, alla protezione del patrimonio sostenibile e alla restituzione dei beni culturali ai sensi della Convenzione dell’UNESCO del 1970 e forniranno un’opportunità per discutere le sfide attuali. Particolare attenzione sarà inoltre prestata al contributo che la protezione collaborativa del patrimonio culturale può dare a un multilateralismo efficace.

Partecipazione – La conferenza si svolgerà online tramite un live streaming tra lunedì 16 novembre 2020, alle 13.00 (CET) e mercoledì 18 novembre, alle 17.00 (CET). Le lingue della conferenza saranno l’inglese e il francese. Sarà fornita l’interpretazione simultanea. Il programma della conferenza può essere visualizzato QUI >>.

 

Fonte: UNESCO.org