Dal 5 marzo torna operativa 18App

Dal 5 marzo torna operativa 18App

24 Febbraio 2020 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Dal 5 marzo torna operativa 18App, l’iniziativa del Governo italiano che, dal 2016, mette a disposizione dei neo diciottenni 500 euro da spendere in cultura. Il decreto attuativo del Bonus cultura per i nati nel 2001 è stato pubblicato venerdì scorso in Gazzetta Ufficiale: dalla pubblicazione decorrono 15 giorni prima dell’entrata in vigore del provvedimento.

La data di attivazione della 4° edizione di 18 App, quella per i nati nel 2001, sarà dunque il 5 marzo 2020 e -a partire da quella data- i ragazzi potranno registrarsi sul sito www.18app.italia.it fino al 31 agosto 2020, la scadenza per spendere il bonus è il 28 febbraio 2021.

Dalla prima edizione del 2016 sono stati oltre 1,2 milioni i ragazzi che hanno usufruito del bonus cultura spendendo più di 550 milioni di euro in prodotti culturali.per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera, prodotti dell’editoria audiovisiva.

App18 è una iniziativa a cura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dedicata a promuovere la cultura.
Il programma, destinato a chi compie 18 anni nel 2018, permette loro di ottenere 500€ da spendere in cinema, musica, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Si tratta di un’applicazione web che permette a chi compie 18 anni nel 2018 di ottenere 500€ da spendere in buoni per cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.
I ragazzi potranno accedere a 18app con la loro identità digitale (SPID), effettuare la procedura di registrazione fino all’ultimo passaggio dell’accettazione della normativa, e iniziare a creare buoni fino a 500 €. Utilizzarla è semplice e sicuro, bisogna ricordarsi di verificare il prezzo dei beni che si intendono acquistare e generar dei buoni di pari importo. Sarà quindi possibile salvarli sullo smartphone o stamparlo e utilizzarlo presso gli esercenti fisici e online aderenti all’iniziativa.