La regione Lazio investe 100.000 euro per i Beni Patrimonio Mondiale

La regione Lazio investe 100.000 euro per i Beni Patrimonio Mondiale

26 Agosto 2019 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

La giunta regionale del Lazio ha deliberato giunta lo stanziamento di fondi per attività di valorizzazione e promozione dei siti Patrimonio Mondiale delle Necropoli Etrusche di Tarquinia e Cerveteri, di Villa d’Este e Villa Adriana per gli anni 2019/2020.

«Grazie ad un mio emendamento, approvato il 30 luglio scorso in occasione della discussione del bilancio regionale a dicembre 2018 – ha affermato la consigliera regionale Silvia Blasi – sono stati stanziati complessivamente 100mila euro per il biennio 2019/2020 per i comuni della regione Lazio ospitanti siti UUNESCO e per i quali ricorre, nel 2019, l’anniversario dell’iscrizione nella lista dell’importante organismo internazionale. Rientrano in tale categoria i comuni di Tarquinia e Cerveteri, per i 15 anni di iscrizione delle necropoli etrusche e Tivoli per i 20 anni di iscrizione di Villa Adriana e Villa d’Este».

«Sono soddisfatta – commenta Silvia Blasi – che finalmente veda la luce un provvedimento alla cui stesura ho collaborato attivamente con la direzione regionale e che prevede, tra le attività oggetto di finanziamento, iniziative culturali dirette a giovani e studenti oltre ad esposizioni, mostre e convegni scientifici che potranno attirare sul territorio ulteriori turisti». «È fondamentale – prosegue la grillina – sostenere con opportuni finanziamenti tutte le iniziative culturali di livello e valorizzare in tale modo il prezioso patrimonio archeologico di Tarquinia e Cerveteri, unico a livello mondiale, al fine di promuoverne la conoscenza scientifica, andando a stimolare al contempo il settore turistico dei nostri territori».