Le GEP in Calabria

Le GEP in Calabria

25 Settembre 2020 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

 Nel prossimo weekend iniziative sono previste a Scolacium, Vibo Valentia, Lamezia Terme, Crotone, Capo Colonna, Stilo, Locri, Monasterace, Sibari e Amendolara.

Weekend ricco di eventi, quello proposto dalla Direzione regionale Musei Calabria nell’ambito delle Giornate europee del patrimonio “Imparare per la vita”, in programma il 26 e il 27 settembre.

Pur alle prese con le problematiche inerenti al Covid-9, saranno numerose le strutture afferenti alla realtà diretta da Antonella Cucciniello che, nell’occasione, organizzeranno iniziative ad hoc indirizzate ai visitatori. Nello specifico, il Museo archeologico di Scolacium, il Museo archeologico “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, il Museo archeologico lametino, il Museo archeologico di Crotone, il Parco archeologico di Capo Colonna, “La Cattolica” di Stilo, il Museo archeologico di Locri Epizefiri, il Museo archeologico dell’antica Kaulon, il Museo archeologico della Sibaritide e quello di Amendolara.

Per quanto riguarda “Scolacium”, il programma prevede sabato 26 l’apertura straordinaria al pubblico del museo dalle 19.00 alle 22.00, al costo simbolico di un euro. I visitatori (max 10 per volta) saranno guidati al suo interno dal responsabile Elisa Nisticò.

Sarà una giornata all’insegna di Raffaello, invece, quella proposta sempre il 26 dal “Capialbi” di Vibo Valentia. All’interno della struttura diretta da Adele Bonofiglio, infatti, si potrà assistere gratuitamente alla lectio magistralis di Mario Vecino, dal titolo “Raffaello al Museo Vito Capialbi”, incentrata sulla “Madonna col Bambino e Santi” realizzata dal genio di Urbino tra il 1513 e il 1514. L’appuntamento è alle 11.00, con ingresso contingentato (max 25 persone) e prenotazione obbligatoria al numero 096343350.

Quella di sabato 26 settembre sarà una giornata intensa anche per il Museo archeologico lametino, di cui è responsabile Rosanna Calabrese. Dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00 si svolgerà “ARCHEOLOGANDO. Imparando con l’Archeologia”, iniziativa dedicata ai bambini che prevede una visita guidata al museo e, a seguire, un laboratorio didattico. L’ingresso è gratuito e la prenotazione obbligatoria, al numero 3490598631.

Corpose anche le iniziative promosse dal Museo archeologico di Crotone e dal Parco archeologico di Capo Colonna diretti da Gregorio Aversa. In quest’ultima struttura, il 26 settembre alle 18.30, si terrà l’incontro “Il promontorio Lacinio, patrimonio condiviso”, organizzato in collaborazione con il Circolo Ibis ed il santuario “Maria Santissima di Capocolonna”. Nella stessa data il Museo di Crotone rimarrà eccezionalmente aperto al pubblico fino alle 23.00. Il giorno dopo, invece, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle19.30 ospiterà dei laboratori e delle attività didattiche riservati ai bambini e alle loro famiglie. Il 26 apertura straordinaria dalle 20.00 alle 23.00, al costo di un euro, anche per i Musei di Locri e dell’antica Kaulon diretti da Rossella Agostino.

Per quanto riguarda La Cattolica di Stilo, diretta da Rossana Baccari, e i Musei di Sibari e Amendolara, infine, nel corso della due giorni previste delle visite guidate a tema.

 

Fonte: Direzione regionale Musei Calabria