Otto cantieri per rendere Villa del Casale un sito più accessible

Otto cantieri per rendere Villa del Casale un sito più accessible

16 Febbraio 2021 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Saranno otto i cantieri di  lavori che faranno del Parco archeologico di Morgantina e della Villa Romana del Casale di Piazza Armerina Patrimonio Mondiale un punto focale della proposta culturale e turistica della provincia di Enna dalla prossima estate. Gli interventi  riguardano il rifacimento dei servizi igienico-sanitari, il miglioramento dell’accessibilità con abbattimento delle barriere architettoniche, il ripristino della recinzione perimetrale e la manutenzione dei canali di gronda e dei pluviali in rame delle coperture della Villa nonché l’inserimento di dissuasori per ridurre la presenza dei volatili, causa di continui danneggiamenti e disagi, per una spesa complessiva di 250.000 euro. Inoltre, è previsto l’inserimento di  uno schermo a led all’ingresso del complesso, hub informativo utile alla visita del sito.

Le risorse sono state attribuite dal Dipartimento dei Beni culturali in virtù della Finanziaria 2020 che ha previsto un contributo straordinario ai siti UNESCO della Sicilia per compensare i minori introiti causati dalla lunga chiusura per il lockdown della scorsa primavera.

Gli interventi, i cui cantieri sono già stati consegnati alle imprese e i cui lavori si concluderanno entro fine maggio, si aggiungono a quelli in corso nell’area esterna alla Villa Romana del Casale che stanno interessando la strada di accesso, l’area destinata al parcheggio, la biglietteria e l’area dei servizi.