World Heritage Cities Programme, uno sguardo alle attività del 2020

World Heritage Cities Programme, uno sguardo alle attività del 2020

1 Febbraio 2021 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

“Patrimonio nei contesti urbani: impatti dei progetti di sviluppo sulle proprietà del patrimonio mondiale nelle città”

L’incontro internazionale di esperti “Heritage in Urban Contexts: Impacts of Development Projects on World Heritage Properties in Cities” si è svolto fra il 14 al 17 gennaio 2020 presso l’Università Kyushu, Fukuoka, Giappone. L’evento, co-sponsorizzato dall’Agenzia giapponese per gli affari culturali e dall’Università di Kyushu in collaborazione con il Centro per il patrimonio mondiale dell’UNESCO, ICOMOS e ICCROM, per discutere delle criticità che interessano i siti del patrimonio nei contesti urbani, come richiesto dal Comitato del patrimonio mondiale in le sue sessioni più recenti.
Come prodotto delle giornate di lavoro sono stati sviluppati i così detti “Fukuoka Outputs” – risultati di Fukuoka, una metodologia per meglio identificare le prerogative urbane e una cornice di riferimento per la gestione del patrimonio urbano.

Scopri di più
Fukuoka Outputs – INGLESE>>
Heritage in Urban Contexts @FUKUOKA – INGLESE >>
Heritage in Urban Contexts @FUKUOKA – FRANCESE >>

1° World Heritage City Lab – Laboratorio delle Città Patrimonio Mondiale

Durante quest’anno, la pandemia COVID-19 ha messo a fuoco la fragilità delle nostre città. Alla luce delle sfide che la crisi ha presentato alle città di tutto il mondo, dal 17 al 26 giugno 2020 si è svolto il primo World Heritage City Lab, organizzato come una serie di 5 giorni di webinar e laboratori tenuti da esperti, come modalità attiva di coinvolgimento in discussioni pratiche sulla gestione della città del patrimonio, con lo scopo di cercare soluzioni condivise in un ambiente co-creativo.

L’evento ha riunito 74 specialisti partecipanti, tra cui 7 sindaci, 5 esperti di alto livello, 8 esperti senior (responsabili delle sessioni di lavoro), 7 provocatori, 6 responsabili di siti del Patrimonio Mondiale e 44 esperti (28 donne (63,63%) 16 uomini da più di 35 paesi in tutto il mondo.

Di seguito sono riportate alcune opinioni dei partecipanti su City Lab:

Condivisione di idee ed esperienze straordinarie
Sig. Medhanie T. Maryam, dall’Eritrea

Dibattito e presentazioni arricchenti
Mr Adnène Ben Nejma, professore presso la Scuola Nazionale di Architettura di Tunisi (Tunisia)

Discussioni insolite tra professionisti, funzionari e società civile, ridefinendo così le priorità e le responsabilità delle organizzazioni internazionali pertinenti e il loro rapporto con i responsabili delle decisioni e altre parti interessate
Sig.ra Shadia Touqan, Direttrice del Centro regionale arabo per il patrimonio mondiale

Leggi di più INGLESE>>

Guarda il World Heritage City Webinar >>

World Heritage City Lab – INGLESE >>
Risultati del Lab – INGLESE >>

GUARDA LE REGISTRAZIONI DELLE SESSIONI >>

Day 1: Re-thinking Urban Heritage for Recovery and Resilience – Ripensare le infrastrutture urbane per la ripresa e la resilienza
Day 2: Well-being and local communities – Benessere e comunità locali
Day 3: Heritage at the core of local economic development strategies – Il Patrimonio al centro delle strategie di sviluppo economico >>
Day 4: Re-thinking urban infrastructure in historic urban contexts – Ripensare le infrastrutture urbane nei contesti storici
Day 5: Heritage-based recovery and resilience: Way forward – Un recupero basato sul Patrimonio e la resilienza: una via d’uscita

 

Dialoghi delle città patrimonio mondiale

Nel corso del 2020 si sono svolte nove sessioni regionali dei dialoghi sul patrimonio mondiale, che hanno riunito in totale più di 250 partecipanti. I gestori dei siti, i focal point e i professionisti del patrimonio di 83 siti in 44 paesi hanno condiviso le loro ultime esperienze e sfide.

Oltre alle sfide di gestione generale per le città Patrimonio dell’Umanità, uno dei temi principali dell’anno è stata la crisi COVID-19 e le sfide che essa ha portato alle nostre città.

Il nuovo anno porterà nuove sessioni e discussioni tematiche alla nostra comunità!

Se sei un Site Manager o un Focal Point, tienici aggiornato con i tuoi dati di contatto e unisciti a noi nei futuri dialoghi! Condividi con noi gli argomenti e le idee specifiche di cui vorresti discutere durante le prossime sessioni.
Leggi la sintesi dei risultati – INGLESE>>

Report dei site manager sull’emergenza Covid-19

Anche i siti del patrimonio mondiale sono colpiti dalla pandemia Covid-19 e i gestori dei siti del patrimonio mondiale ci hanno raccontato come hanno affrontato la crisi.
Il Centro del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO desidera ringraziare calorosamente i gestori del sito e il personale che si è impegnato per aggiornarci durante questo periodo particolarmente difficile. Quarantacinque storie da diversi siti del Patrimonio Mondiale sono disponibili sul sito web del Centro del Patrimonio Mondiale e la pagina continuerà ad essere aggiornata.
Scopri di più
INGLESE>>
FRANCESE>>

Mostra “Piccoli Artisti UNESCO”

Il World Heritage Center ha lanciato la mostra “UNESCO Little Artists – Piccoli Artisti UNESCO” in risposta alla pandemia COVID-19. La campagna era rivolta agli scolari tra i 6 e i 12 anni, con lo scopo di incoraggiati a creare e condividere disegni e opere d’arte di un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO che conta per loro. L’iniziativa mirava a motivare i bambini a conoscere meglio i siti del patrimonio mondiale e le storie che si celano dietro di loro.

Durante i 39 giorni della campagna, 572 partecipanti da 55 paesi hanno presentato le loro opere che riflettono 154 diverse proprietà del patrimonio mondiale.

GUARDA LA MOSTRA ON LINE – INGLESE >>
GUARDA LA MOSTRA ON LINE – FRANCESE >>

 

Lo sviluppo urbano incentrato sulla comunità: un paradigma di crescita inclusiva

Nel contesto della celebrazione della Giornata mondiale delle città, il 31 ottobre, e nel quadro della Piattaforma Cites dell’UNESCO (UCP), l’UNESCO ha organizzato un evento online dal tema “Sviluppo urbano incentrato sulla comunità: un paradigma di crescita inclusiva” . L’evento ha preso la forma di un “dialogo urbano” che riunisce il mondo accademico, i settori pubblico e privato, nonché la società civile per illustrare l’intera gamma di attività dell’organizzazione che sostengono approcci incentrati sulle persone e allo sviluppo urbano attraverso le sue reti e i suoi programmi.
Scopri di più – INGLESE >>
Guarda l’evento – INGLESE >>
Report della manifestazione – INGLESE >>

RESILIART – Artisti e creatività oltre la crisi

L’impatto di COVID-19 non ha risparmiato il settore creativo. Artisti di tutto il mondo, la maggior parte dei quali già lavorava part-time su base informale o con contratti precari prima della pandemia, si trovano da mesi ad aver difficoltà per sbarcare il lunario. Oggi stiamo vivendo un’emergenza culturale.

Questo è il motivo per cui l’UNESCO ha lanciato ResiliArt, un movimento globale a cui aderiscono professionisti della cultura in tutto il mondo che fa luce sullo stato attuale delle industrie creative attraverso discussioni virtuali. La devastazione apportata all’intera catena del valore della cultura avrà un impatto duraturo sull’economia creativa; ResiliArt mira a garantire la continuità delle conversazioni, della condivisione dei dati e degli sforzi di sensibilizzazione molto tempo dopo la cessazione della pandemia.
I professionisti del settore culturale sono incoraggiati a unirsi al movimento e replicare le sessioni di dibattito ResiliArt nelle rispettive regioni e focus tematici seguendo le linee guida pubblicamente disponibili.

Dal suo lancio della campagna si sono tenuti 233 dibattiti ResiliArt e 166 paesi hanno finora movimenti ResiliArt in corso.

Scopri di più e guarda i dibattiti >>

Guida per dare il via al tuo movimento Resiliart – INGLESE>>

Leggi il report (aggiornato al 20 settembre 2020) – INGLESE>>

Scopri gli eventi nel 2020 con la collaborazione del Programma Città Patrimonio dell’Umanità

8-13 February 2020 – The Tenth World Urban Forum (WUF10): Connecting Culture and Innovation

15 July – WEBINAR UfM – Unesco : Euro-Mediterranean Cities in the Post-Pandemic Era

20-27 August – Exploring the potential of Modern Heritage of Africa

5 October – UNESCO and the Urban Economy Forum 2020 

5 October – “Housing For All: A better Urban Future” conference held for the World Habitat Day

5 October – ‘Toward a Better Urban Future’: UIA Webinar, World Architecture Day 2020
Watch the event

13 October – ICLEI Daring Cities

21 October – Warsaw: online webinar ‘The invincible city. Society in cultural heritage recovery’

23-24 October – WHITRAP Seminar: Integrating Urban Heritage with Urban Development in Planning Processes in Asia

28 October – AIVP Webinar: Protecting Cultural Heritage as a Resource for Sustainable Development of Port Cities 

29 October – Online meeting: Strategic Urban Development Action Plan of the Union for the Mediterranean 

4 November – DomusForum 2020: The future of cities

26 November – International scientific meeting on the “Heritage impact assessment: a tool for the protection and safeguarding of World Heritage” 

10 December – World Heritage Sites: Sustainable Development Practices for Urban Heritage
Watch the event

12 December – 30th Anniversary of San Gimignano’s inscription on the World Heritage List 1990-2020

 

10 ° anniversario 2021!
Il 2021 è il 10 ° anniversario della Raccomandazione UNESCO sul paesaggio urbano storico (Raccomandazione HUL) e il 20 ° anniversario del Programma Città Patrimonio dell’Umanità
L’UNESCO invita tutte le città storiche a fare del 2021 un anno per celebrare il patrimonio urbano, integrarlo nei piani di recupero e “ricostruire meglio” nel contesto della pandemia COVID-19 e promuovere la sua protezione.

Invitiamo inoltre tutte le Città Patrimonio dell’Umanità a collaborare con noi per sviluppare attività ed eventi regionali e globali per l’anno dell’anniversario e condividere le diverse attività che state pianificando a livello locale. Rimanete sintonizzati!
 

FONTE:  UNESCO – World Heritage Cities Programme (traduzione a cura della redazione)