Festival del Tocatì, i Giochi in Strada pratica culturale da salvaguardare

Festival del Tocatì, i Giochi in Strada pratica culturale da salvaguardare

17 Settembre 2021 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

 

Si apre oggi a Verona la XIX edizione di Tocatì, Festival Internazionale dei Giochi in Strada, organizzato da Associazione Giochi Antichi con il patrocinio di Comune di Verona, Regione del Veneto e della Provincia di Verona. Riconfermata per questa diciannovesima edizione la collaborazione con AEJeST e rafforzata ulteriormente quella con MiC e ICPI – Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale.

Tema dell’edizione 2021 l’Acqua, poiché tutte le grandi civiltà sono sorte sull’acqua, elemento necessario alla vita: oceani di naviganti esploratori, laghi di pescatori, torrenti che alimentano mulini, fiumi che trasportano genti, pioggia che irriga i campi.  Il mare può unire o dividere i popoli, un fiume favorire gli scambi: ovunque due culture si incontrano, o si scontrano, generano qualcosa di nuovo. Ed ecco che anche i giochi si fanno veicolo di tradizioni antichissime e tracciare la mappa dei loro viaggi significa disegnare il passato più spensierato e autentico delle società umane.

La stessa Verona deve la sua origine all’acqua: l’ansa del fiume Adige racchiude la stratificazione millenaria che ha valso alla città il riconoscimento di Patrimonio Mondiale UNESCO.

Qui, dopo più di un anno di pandemia, la 19esima edizione del Tocatì torna a far uscire la gente di casa per raggiungere le piazze e giocare insieme in sicurezza.

Se quella dello scorso anno è stata un’edizione tutta italiana, il Festival 2021 vede di nuovo la presenza degli ospiti internazionali. Non uno come da tradizione, ma quest’anno ben quattro, riuniti dal denominatore comune dell’acqua: Francia, Belgio, Croazia e Cipro, i Paesi che supportano la candidatura UNESCO del Tocatì al Registro della buone pratiche di salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale.

Con una modalità mista tra attività in presenza e in streaming, nei giorni del Festival questi territori ci porteranno alla scoperta dei loro giochi e sport tradizionali con forti legami con l’acqua, spesso sorprendenti, talvolta davvero spettacolari.

SCOPRI DI PIU’ E PARTECIPA AL PROGRAMMA >>

In questo ambito, sabato 18 si terrà l’ incontro tecnico “Tocatì, un patrimonio condiviso”, dedicato al tema del Patrimonio Immateriale durante la pandemia, per condividere, insieme con le Istituzioni competenti,  la buona notizia dell’ingresso ufficiale nel ciclo di valutazione UNESCO del Dossier “Tocatì, un programma condiviso per la salvaguardia dei Giochi e degli Sport Tradizionali”, e riflettere insieme sui suoi sviluppi. SEGUI IN STREAMING >> 

 

FONTE: Associazione Giochi Antichi