Home / Italia Patrimonio Mondiale / La “Costa dei Trulli” alla Bit svela le sue carte per il futuro

La “Costa dei Trulli” alla Bit svela le sue carte per il futuro

E’ stata presentata nel giorni scorsi alla BIT – Borsa Internazionale del Turismo di Milano la programmazione delle attività future della «Costa dei Trulli». Michele Maria Longo, il sindaco della città di Alberobello, la città dei Trulli iscritta dal 1996 nella World Heritage List, assieme ai sindaci delle altre città del territorio pugliese – Monopoli, Fasano, Castellana e Conversano – ha svelato al pubblico i prossimi eventi della «Costa dei Trulli», progetto che oggi unisce i 5 comuni in una rete di promozione turistica per offrire ai visitatori esperienze, eventi, proposte culturali e servizi di qualità per l’intero anno.

«È un grande onore per il Comune di Alberobello far parte di Costa dei Trulli, una sinergia che non è un semplice brand, ma unione di territori che, dal mare all’entroterra, sono espressioni della nostra Puglia e delle sue bellezze. E soprattutto del nostro stile di vita – ha detto il sindaco Longo –. Attraverso Costa dei Trulli le nostre Comunità mettono insieme le loro energie in una unione di intenti che è espressione condivisa della volontà di far crescere i nostri territori nel segno del turismo, della promozione e di tutto quello che può essere fatto per elevare il livello di accoglienza dei nostri paesi. Dopo il cartellone di eventi congiunto che l’anno scorso ha lanciato Costa dei Trulli continuiamo nel segno di una programmazione comune che non si esprimerà solo in un calendario di manifestazioni ma soprattutto in una progettualità di più ampio e più ambizioso respiro».

Il mare, le masserie, la piana degli ulivi secolari, i trulli e i muretti a secco patrimonio dell’umanità, i centri storici autentici ed eleganti, i castelli e le abbazie, i musei e i luoghi d’arte, le grotte, l’archeologia messapica e romana di Egnazia, la civiltà rupestre, l’enogastronomia, il folklore – con questi ingredienti unici il territorio della Costa dei Trulli è già ricco e interessante.L’offerta turistica però si arricchisce anche di un programma di eventi di culturali e di intrattenimento fitto e variegato che riesce ad articolarsi durante tutto l’anno assecondando le politiche di destagionalizzazione turistica.
Così, mentre il 2018 ha visto l’esordio della rassegna di spettacoli dal vivo denominata proprio “Costa dei Trulli Festival”, il 2019 vedrà la realizzazione della seconda edizione del Festival che si arricchirà di altre due nuove formidabili «piazze»: Conversano e Castellana Grotte. «Costa dei Trulli non deve essere solo un’unione di Comuni che fanno manifestazioni ma un progetto di promozione del territorio non solo attraverso gli spettacoli, ma servizi a sistema. Il messaggio che dobbiamo far passare è che la vacanza nel territorio di Costa dei Trulli dura 365 giorni all’anno», ha detto il sindaco di Monopoli Angelo Annese. Questo perché «il territorio spinge verso una programmazione condivisa», ha aggiunto il sindaco di Fasano, Francesco Zaccaria. «E’ logico parlare un unico linguaggio quando si ha la consapevolezza di vivere in uno dei luoghi più belli del mondo», ha detto il sindaco di Castellana, Francesco De Ruvo nella consapevolezza che «la sfida è mettere insieme caratteristiche diverse per offrire un prodotto sempre migliore al turista», ha aggiunto il sindaco di Conversano Pasquale Loiacono. «Destagionalizzazione e internazionalizzazione sono i punti cardine su cui stiamo lavorando – ha detto l’assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone –. Prima le nostre città a Natale si svuotavano, ora invece c’è la corsa a creare eventi. Adesso quindi bisogna lavorare per rafforzare la parte industriale del turismo e su questo stiamo puntando».

About Direzione Rivista Siti Unesco

Check Also

Cerveteri contro lo “sversatoio UNESCO”

Il Comune di Cerveteri ha impugnato al TAR la determina sulle aree bianche della Città …