“Città che legge”, riaperti i termini di candidatura

“Città che legge”, riaperti i termini di candidatura

18 Febbraio 2020 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Il MiBACT ha riaperto i termini per le candidature ad ottenere la qualifica di “Città che legge” 2020-2021, in relazione alla nuova Legge per la promozione e il sostegno della lettura, DDL 1421..

L’iniziativa – ideata e promossa dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, attraverso la qualifica di Città che legge vuole contribuire a promuovere e valorizzare quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L’intento è riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri), si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un pdfPatto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.

I Comuni interessati possono presentare domanda al Centro per il libro e la lettura compilando e inviando il formulario allegato all’Avviso Pubblico già pubblicato, entro e non oltre le ore 18:00 di Lunedì 28 Febbraio 2020 al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: mbac-c-ll@mailcert.beniculturali.it.
Il Sindaco (o un suo delegato) attesterà con la propria firma la sussistenza dei requisiti dichiarati.
Le istanze pervenute a partire dalle ore 18:00 di lunedì 06 Febbraio 2020, pertanto, saranno ammesse alla valutazione.
Restano inalterati i requisiti e le disposizioni dell’Avviso Pubblico.
Per qualunque informazione si prega di scrivere esclusivamente all’indirizzo: cittachelegge@beniculturali.it.