Home / Italia Patrimonio Mondiale / Il festival “Città dei Trulli” celebra il folklore internazionale nello scenario Patrimonio Mondiale

Il festival “Città dei Trulli” celebra il folklore internazionale nello scenario Patrimonio Mondiale

Si apre oggi, giovedì 1 agosto, la 36esima edizione del Festival Folklorico Internazionale «Città dei Trulli» (1-2-3-4 agosto) organizzata dal Gruppo Folkloristico di Alberobello.
Per quattro serate, a partire dalle 21.30, piazzale Biagio Miraglia diventerà il palcoscenico del folklore e delle tradizioni dei gruppi di Brasile, Bolivia, Slovenia, Burkina Faso, del Gruppo Folk «Gazzara» di Caltavuturo (Palermo), del Gruppo Folk Città di «Locorotondo», e dei due Gruppi locali. Il Festival Folklorico è uno degli eventi più importanti di «Trulli Viventi – Summer 2019» il cartellone di manifestazioni estive dell’amministrazione comunale realizzato in partnership con Engie.
«Musiche, canti e danze sono parte integrante di un patrimonio culturale da preservare – dice Nino Agostino, Presidente del Festival e del Gruppo Folkloristico –. La manifestazione, dopo un anno di trasloco, ritorna in piazzale Biagio Miraglia, anfiteatro della villa comunale, nella pittoresca e meravigliosa zona dei trulli ed è tra gli eventi più seguiti e applauditi della stagione estiva alberobellese. Con i ragazzi del gruppo «Città di trulli» porgo il mio più caloroso e affettuoso benvenuto a coloro che, da anni, ci seguono con tanta passione e a tutti i nuovi ospiti che vorranno apprezzare quanto il Festival proporrà nella sua XXXVI edizione».

«E’ un grande orgoglio per il Comune di Alberobello accogliere la XXXVI edizione del Festival Internazionale «Città dei Trulli» – dice l’assessore al Turismo, Antonella Ivone –. In qualità di assessore al Turismo e Spettacolo è un immenso onore per me dare il benvenuto, a nome di tutta la Comunità alberobellese, ai tanti visitatori e turisti che, per questo prestigioso evento, visiteranno Alberobello. Saranno giornate intense e piene di tradizione, folklore e esaltazione dei nostri valori nel segno di un grande amore per il nostro territorio. Il Festival sarà una imperdibile occasione di arricchimento e di mescolanze di etnie, colori, culture. La musica e le danze del gruppo folkloristico, esempio di un profondo attaccamento alla nostra Storia e alle nostre Tradizioni, renderanno ancora più magica la nostra Alberobello, paese che appartiene al mondo, proprio come la cultura del nostro territorio, di cui il Gruppo folkloristico è straordinario interprete. A tutto il Gruppo e al presidente Nino Agostino va il grazie mio personale e quello di tutta l’amministrazione per il grande lavoro che con costanza, dedizione e amore viene portato avanti nel segno esclusivo della volontà di esaltare le bellezze del nostro paese patrimonio dell’Unesco. Buon Festival a tutti!».

Il Festival ha il patrocinio, oltre che del Comune di Alberobello, anche di Presidenza del Consiglio e assessorato all’industria turistica e culturale della Regione Puglia e Federazione Italiana Tradizioni Popolari.

About Direzione Rivista Siti Unesco

Check Also

Pagina Pompeiana, una rivoluzione che ci piace

di Ingrid Veneroso – Preservare, valorizzare, promuovere. Questi sono i principi guida di chi gestisce …