Scavi di Ercolano: apre la biglietteria in presenza

Scavi di Ercolano: apre la biglietteria in presenza

6 Luglio 2020 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Anche la biglietteria del Parco Archeologico di Ercolano riapre al pubblico: benché la procedura consigliata per l’acquisto dei biglietti di ingressi al Parco resti quella on line, per assicurarsi di visitare il sito all’ora desiderata e collaborare attivamente ad evitare assembramenti, dall’8 luglio i visitatori potranno farlo anche in presenza. Troveranno il personale della biglietteria felice di potere recuperare quella vicinanza umana sale dell’accoglienza nei luoghi della cultura, vicinanza mancata tantissimo a tutti durante il Lock down. 

“Il primo mese di riapertura ci ha insegnato che questo processo deve prevedere forme di gradualità. Pur restando l’acquisto online la modalità da noi consigliata per venire al Parco, riapre al pubblico la biglietteria in presenza  a servizio della fascia di visitatori che vivono con disagio l’acquisto di biglietti on line e che tanto ci rincresceva di non poter accogliere fino a ieri.” ha spiegato il direttore del Parco, Sirano. 

Inoltre, dallo stesso giorno, verranno inoltre ampliate le restrizioni di contingentamento per ogni fascia oraria, e l’accesso sarà permesso a 25 persone ogni  15 minuti, compresi bambini e ragazzi.

“Pian piano ci avviamo verso una nuova normalità – ha commentato ancora Sirano – fatta di intelligente convivenza con il rischio di contagio e di organizzazione flessibile in base alla situazione di contesto. Un contesto che sta reagendo a tutti i livelli con spirito positivo e di rinnovata intesa. La preziosa collaborazione con la Regione Campania è un tassello importante in questa direzione. Riprendono le strade interrotte e riattivato il circuito Artecard che favorisce la circolazione e la fruizione dei beni culturali campani con la card a prezzo competitivo, anche il Parco di Ercolano è favorito dalla promozione a livello regionale. Andiamo bene avanti, i visitatori crescono giorno dopo giorno, il territorio intorno al Parco mostra evidenti segni di ripresa delle attività interconnesse all’accoglienza e questo ci riempie di fiducia e di senso di responsabilità verso la comunità del Parco”.  


L’apertura della biglietteria rispetterà l’orario 10,30-19.30 (ultimo ingresso ore 18,00), con giorno di chiusura settimanale il martedì.
Rimangono in vigore le tariffe agevolate post covid per accogliere i visitatori:
• biglietto singolo 10 €;
• giovani tra i 18 e 25 anni non compiuti biglietto 2€;
• gratuità e riduzioni come da normativa;
• L’acquisto on line dei biglietti, al sito www.ticketone.it comporta il costo di prevendita di 1.50€.

Torna intanto in vendita campania>artecard, il pass storico del turismo culturale promosso dalla Regione Campania che si propone oggi in una versione più smart e più ecologica. La card, gestita da Scabec, società pubblico-privata a partecipazione regionale,  promuove l’accesso ai beni culturali della Campania, con un pass smaterializzato e una nuova piattaforma digitale. La nuova campania>artecard sarà acquistabile anche direttamente in alcuni punti vendita che sono consultabili sul sito www.campaniartecard.it
Per il Parco di Ercolano, i possessori di Artecard, potranno accedere all’area nella fascia oraria in cui non sarà stato raggiunto il limite massimo o attendere di entrare trattenendosi per un acquisto presso il bookshop del Parco, regolarmente aperto o, scaricando la nuovissima App dell’audioguida, ascoltando l’introduzione alla visita.

Fonte: Parco Archeologico di Ercolano