Scoprire e decodificare il Patrimonio di Firenze

Scoprire e decodificare il Patrimonio di Firenze

24 Gennaio 2017 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Due video per raccontare i beni architettonici di Firenze da due diversi punti di vista. Parliamo di “Hidden Conservation” e “Conservation Decoded“, brevi documentari realizzati dagli studenti internazionali della BTU Cottbus-Seftenberg che hanno partecipato al progetto “HIDDEN CONSERVATION REVEALED”, coordinato dalla professoressa Alexandra Skedzuhn-Safir del Dipartimento di Conservazione Architettonica della BTU in Germania, e realizzato a Firenze lo scorso anno, il cui obiettivo è quello di sensibilizzare all’importanza del restauro del patrimonio architettonico, in particolare quello fiorentino – e con una particolare attenzione al cortile del Michelozzo a Palazzo Vecchio.

Combinando insieme discipline diverse, dall’Architettura ed il Restauro fino ai Media e la Cinematografia, passando per il Turismo e la Storia, il progetto è stato sviluppato dagli studenti dei corsi di Studi sul Patrimonio Mondiale, primo programma di studio al mondo a progettare il suo curriculum sulla Convenzione UNESCO del Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale, di Conservazione Architettonica (Bauen und Erhalten) e della Conservazione e Gestione del Patrimonio (Heritage Conservation and Site Management) della BTU Cottbus-Senftenberg. I documentari sono stati supervisionati dal regista tedesco Ralf Schuster, e sono stati messi a disposizione al Comune di Firenze al fine di promuovere e sensibilizzare i visitatori di Firenze sull’importante lavoro di conservazione del sito UNESCO fiorentino.

Durante l’escursione a Firenze gli studenti hanno intervistato alcuni professionisti  e hanno assistito a delle lezioni di restauro presso l’Università degli Studi di Firenze, per ampliare la propria conoscenza del sito UNESCO di Firenze e le sue peculiarità di tutela, gestione e valorizzazione.

Fonte: firenzepatrimoniomondiale.it