Leonardo, Raffaello e Dante celebrati “per legge”

Leonardo, Raffaello e Dante celebrati “per legge”

27 Settembre 2017 Off Di Direzione Rivista Siti Unesco

Con 149 sì e 34 astenuti è passato in Senato il disegno di legge che prevede la costituzione di tre Comitati nazionali per celebrare le ricorrenze dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci (2019) e Raffaello Sanzio (2020) e dei 700 anni della morte di Dante Alighieri (2020).

Ad illustrare i contenuti della legge la stessa relatrice, Elena Ferrara del PD: il provvedimento istituisce comitati nazionali per le celebrazioni, attribuendo a ciascuno un contributo di 1.150.000 euro. I comitati dovranno elaborare il piano delle iniziative culturali, predisporre il piano economico, elaborare programmi da realizzare attraverso il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, predisponendo programmi per favorire processi di sviluppo turistico-culturale. Dovranno dunque gestire “la complessità della progettualità diffusa sul territorio nazionale e non”. Questi tre comitati istituiti con la legge, ha spiegato la Ferrara, “collaboreranno tra loro e con il comitato storico-scientifico previsto dalla legge n. 420 per gli anniversari di interesse nazionale, al fine di divulgare e valorizzare un patrimonio culturale unico ed universale, superando possibili frammentazioni” e “lavoreranno alla realizzazione di un percorso mirato alla creazione di un’offerta culturale ricca ed eterogenea in termini di formazione, ricerca, divulgazione, conoscibilità delle opere degli artisti, valorizzazione turistica dei luoghi ad essi legati e sviluppo delle competenze degli studenti nel settore dei beni culturali”.
Per dirigere il lavoro dei tre comitati – che avranno il compito di collaborare alla realizzazione permanente di un percorso mirato all’arricchimento dell’offerta culturale in termini di formazione, ricerca, divulgazione e conoscibilità delle opere degli artisti, di valorizzazione turistica dei luoghi in cui essi hanno vissuto e operato, nonché di sviluppo delle competenze degli studenti nel settore dei beni culturali – è stata istituita una apposita “cabina di regia” composta da un rappresentante della Presidenza del Consiglio dei ministri, un rappresentante del MIUR ed un rappresentante del MiBACT.
“Bene il ‘sì’ definitivo del Senato alla legge che dà avvio alle celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo e Raffaello e dei 700 anni dalla morte di Dante rispettivamente ricadenti nel 2019, nel 2020 e nel 2021. Saranno tre grandi eventi internazionali, importantissimi per la promozione dell’Italia nel Mondo – ha commentato il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini- L’Italia è orgogliosa di arrivare con largo anticipo a questi appuntamenti così da offrire tempi adeguati per predisporre un programma scientifico, espositivo e celebrativo di livello che dia il risalto dovuto alla vita, al pensiero e alle opere di artisti di straordinario rilievo. E’ un occasione unica e irripetibile di promozione del nostro Paese nel mondo”.

Per i Comitati su Leonardo e Raffaello la norma dispone che i componenti di ciascun Comitato (che non percepiranno alcun compenso) siano al massimo 15 e che siano scelti fra esponenti della cultura italiana e internazionale di comprovata competenza e conoscenza della figura da celebrare, nonché stakeholder del settore culturale, che possano essere particolarmente coinvolti nella celebrazione per l’ambito territoriale o istituzionale in cui agiscono. La nomina dei membri di ciascun Comitato, di cui un terzo devono essere designati dal MIUR, avverrà con decreto del MBACTe le disposizioni vanno adottate entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge.